skip to Main Content

Lo yoga della risata è una pratica che nasce da una straordinaria intuizione del Dr. Madan Kataria, un medico indiano che, riprendendo degli studi sui benefici del ridere scoprì che era possibile ottenere gli effetti positivi della risata anche senza attingere all’umorismo, innescandola intenzionalmente come se fosse un esercizio.

Da questa scoperta nacque lo yoga della risata, una pratica di gruppo in cui la risata viene stimolata da una serie di esercizi che aiutano a ricontattare e a riconnettersi alla vibrazione del gioco e che oggigiorno è diventato un fenomeno mondiale, vantando club della risata in oltre 100 Stati. Si chiama yoga della risata perché gli esercizi che innescano la risata sono associati al respiro (es. un esercizio classico: inspiro-trattengo-rido) ed inoltre essa altro non è che un’espirazione profonda, grazie alla quale riusciamo a ripulire i nostri polmoni da tutta l’anidride carbonica stantia che normalmente rimane lì, donandoci fin da subito una maggiore ossigenazione con tutti gli effetti positivi a livello psico-fisico.

Ogni sessione è suddivisa in 3 fasi:

  1. Un riscaldamento iniziale, preparatorio alla risata stessa, in cui, muovendosi nello spazio e sfruttando il contatto visivo con gli altri partecipanti si vanno a stimolare le aree cerebrali della risata, si prepara il corpo a ridere attraverso vari esercizi, si aumenta l’energia grazie al clapping (si battono le mani a ritmo) e ci si riconnette alla dimensione del gioco tipica dei bimbi. Si inizia in questa fase a metter via il nostro giudice interiore per dare spazio al bambino interiore e alla sua giocosità.
  2. Meditazione della risata: è il cuore della sessione, in cui si ride intenzionalmente e in modo continuativo per circa 10-15 minuti, attivando la produzione endogena degli ormoni della gioia, del benessere e abbassando i livelli di stress. Il nostro corpo non distingue ciò che è vero da ciò che è simulato, pertanto, nel momento in cui scegliamo di autoindurci la risata, il nostro sistema risponde come se effettivamente stessimo ridendo in modo del tutto spontaneo.
  3. Rilassamento: l’ultima fase, quella che serve per radicarsi e riportare in equilibrio il corpo e a conservare questo stato di gioia e benessere.

Lo yoga della risata si pratica nei Club della risata (sia in presenza che online) e in ogni luogo dove ci sia un gruppo (aziende, ospedali, scuole, ecc.), ma è possibile anche praticare in sessioni 1:1.

Yoga della risata icona

I benefici di questa pratica sono straordinari, tanto che sempre più studi scientifici la considerano come una terapia naturale integrativa:

  • Abbassa rapidamente i livelli di stress ed aumenta le energie
  • Rinforza il sistema cardio-circolatorio: è un vero e proprio jogging interno e riduce la pressione
  • Migliora la tolleranza al dolore, attivando la produzione di analgesici naturali
  • Migliora il sistema linfatico, grazie al corretto funzionamento del diaframma, e quello immunitario (aumenta la produzione di IgA e IgG, nonché cellule NK)
  • Aumenta l’ossigenazione e pertanto si ha un miglioramento della capacità polmonare
  • Migliora l’aspetto del viso, facendo apparire più giovani
  • Ridere è un antidepressivo naturale e solleva l’umore nel giro di pochi minuti, rilasciando endorfine, il cui effetto dura per tutto il giorno
  • Maggiore produttività a lavoro e maggiore efficienza, sia per l’aumentata ossigenazione che per il buon umore, rendendoci più predisposti verso l’esterno
  • Oltrepassa qualsiasi barriera e discriminazione: la risata è un vero e proprio connettore sociale, in grado di unire profondamente le persone, riscoprendo un bellissimo senso di fiducia e di umanità che oggigiorno si sta sempre più perdendo
  • Aumenta la capacità di comunicazione e sviluppa una maggiore empatia e ascolto per l’altro. Coltivando la risata si diventa inoltre più autentici nell’esprimere tutte le emozioni
  • Imparando ad autoindursi la risata e a riconnettersi con la dimensione della gioia, si diventa più resilienti e si riescono a gestire le avversità con atteggiamento mentale positivo.
  • Aiuta nella perdita di peso, migliora la digestione e la regolarità intestinale nonché si riscontrano benefici anche nella fibromialgia, psoriasi, asma e sindrome da stanchezza cronica.

Contattami per fissare un appuntamento,
online o di persona!

Serena Pettinari

Il nostro percorso insieme inizia ovunque tu sia: i nostri colloqui si possono svolgere di persona, in studio a Grosseto, oppure in videochiamata, tramite la piattaforma che concorderemo insieme alla data del nostro appuntamento.

    Back To Top