skip to Main Content

Il magico potere della morning routine

Oggi volevo scrivere un altro articolo in realtà ma c’era una vocina dentro di me che mi diceva di parlare del potere della Morning Routine e della mia esperienza in merito e così ho deciso di seguire l’ispirazione!

Ho riniziato infatti con la routine mattutina da Settembre anche se in realtà è entrata nella mia vita diversi anni fa. Dalla scorsa primavera in poi però non sono riuscita ad essere costante con questa abitudine perdendo l’effetto dei suoi fantastici benefici. Così, rientrata dalle ferie, ho deciso di tornare ad anticipare la sveglia con regolarità e nel giro di pochissimi giorni mi sono risentita BENE e centrata come non lo ero da mesi.

Ma partiamo dall’inizio: che cos’è una morning routine?

Se cerchi in libreria troverai diversi libri su questo argomento, ma sicuramente uno dei pionieri è stato Hal Elrod con il suo best seller “The Miracle Morning” (puoi trovarlo qui) ed è stato proprio grazie a lui che l’ho scoperta e inserita nella mia giornata.

In pratica consiste nello svegliarsi in anticipo quando in casa ancora tutti dormono (diciamo circa un’oretta prima della solita sveglia, ma va bene anche meno) e fare tutta una serie di pratiche per prendersi cura di sé e migliorare la propria vita, mattina dopo mattina.

  “…Svegliarsi un’ora prima?!?!?!?! Ma è pazza?!?!” 

Un po’ forse sì (questo almeno è quello che mi dico appena sento la sveglia!), ma vale davvero la pena di provare: la morning routine ti dà quel tempo per coltivare te stessa che normalmente non riesci a trovare e rende le giornate vitali, luminose e efficienti.

Ecco la morning routine che sta rivoluzionando la mia vita

Ci ho messo tanto tempo per far diventare questa abitudine parte di me e dopo vari tentativi e fallimenti sono riuscita a costruirne una personalizzata con le pratiche che più si sono rivelate utili per la mia crescita. Sebbene sia partita con la routine proposta da Hal Elrod, negli anni l’ho adattata in base al mio stile di vita e devo dire che questa che vi condivido è quella che mi dà più soddisfazione!

In pratica, la mia mattina attualmente inizia alle 6  e questo è tutto ciò che faccio:

  • ACQUA CALDA: come prima cosa, dopo essermi lavata il viso e fatta la netta lingua, bevo un bicchiere di acqua calda per scaldare il corpo e idratarmi dopo la notte. La considero una piccola coccola che mi aiuta definitivamente a svegliarmi e ad attivarmi; a volte aggiungo 1-2 gocce di olio essenziale di limone per un’azione più detox.
  • RISATA (10 minuti): successivamente, rido per 10 minuti!!!Iniziare la giornata autoinducendomi una bella risata mi ricarica di energia, distende il corpo e innalza il mio umore e le mie vibrazioni (qui puoi approfondire sulla risata!). All’inizio è faticoso, ma poi diventa uno spasso e mi aiuta a restare con il sorriso per il resto della giornata.
  • SILENZIO (15-20 minuti): mi siedo quindi sul mio amato cuscino zafu e mi prendo il tempo per acquietare la mente, ancorarmi al respiro e quindi al momento presente e scendere nella parte più profonda di me, scoprendo sempre cose nuove. Pratico mindfulness da molti anni e questa è forse la pratica che più raccomando di inserire perché aiuta a ritrovare la calma interiore e allena a stare nel qui ed ora e godere della sua bellezza, rendendo a poco a poco la tua vita più serena, leggera e appagante.
  • JOURNALING (20 minuti): la pratica della scrittura la considero davvero terapeutica e mi piace dedicare qualche minuto per riflettere e scrivere, disegnare o colorare ciò che ho in testa. Scrivo per esempio i miei obiettivi del giorno, gli impegni di lavoro e le commissioni da fare che hanno davvero una priorità, cercando di non sovraccaricarmi troppo. Mi prendo anche del tempo per ascoltarmi e per annotare ciò che voglio, affermazioni positive, pensieri di gratitudine, ma anche eventuali preoccupazioni e stati d’animo depotenzianti. Portare tutto ciò che sento sul foglio del mio diario mi aiuta a fare spazio mentale, a riconoscere le emozioni e ad accoglierle, a farmi chiarezza e ad essere più creativa e fiduciosa.
  • COLAZIONE + LETTURA (30 minuti -a volte anche 40!): è il mio pasto preferito e mi dà davvero gioia, per cui mai ci rinuncerei! Amo nutrirmi con colazioni sane, colorate e gustose come il porridge per esempio, assaporare ogni boccone in silenzio gustandomelo con presenza e lentezza, sorseggiare il tè mentre leggo qualche pagina di un libro. Leggere al mattino è per me il momento migliore perchè la mente è sgombra da tutte le informazioni che a poco a poco accumulo durante il giorno.

Arrivata a questo punto è il momento di iniziare la mia giornata e sono piena di energia e entusiasmo!

Nelle prossime settimane vorrei provare a dedicare anche qualche minuto all’attività fisica perchè ho notato che se la faccio a fine giornata spesso la boicotto per via della stanchezza.

Pensi ancora che sia pazza?!?! Lo capisco…

Beh, all’inizio è un dramma, bisogna dirlo: la sveglia che suona improvvisamente alle 6 del mattino quando fuori ancora è buio, gli occhi che proprio non riescono ad aprirsi e il piumone caldo che sembra stringerti ancora più forte in un abbraccio coccolone non aiutano di certo! È un dramma, all’inizio, e forse non mi abituerò mai allo shock del risveglio.

Tuttavia, posso garantirti che se vinci le resistenze e ti dai l’opportunità di continuare in questa challenge puoi scoprire il magico potere della morning routine e ritrovarti nel giro di poche settimane decisamente più felice, motivata e realizzata tanto da sentirne la mancanza quando la salti.

Questo perché, a mio avviso, oltre ai benefici delle singole pratiche, svegliarsi prima consente di prendere distanza dal tran tran quotidiano: immagina di svegliarti con il fastidiosissimo suono della sveglia, di scattare veloce fuori dal letto, di correre a lavarti, preparare la colazione, e via di corsa a lavoro. Ti è familiare? Per me lo era. Iniziavo la giornata con l’ansia del tempo che scorreva e la fretta degli impegni giornalieri che mi sballottavano fino a sera: in pratica ero già sotto stress appena aprivo gli occhi! Pensa adesso invece a come sarebbe diverso riuscire a crearti una “soffice bolla” in cui il tempo scorre lento, tu fai le cose con calma e con ritmi decisamente più sostenibili e in cui ti dedichi solo a te e al tuo benessere.

Cosa sceglieresti? Scommetto che nessun vorrebbe la prima opzione!

Per me la morning routine è stata l’àncora di salvezza perché mi ha insegnato, e tutt’ora continua a farlo, a vivermi la giornata con un passo lieve e gentile e ha cambiato la mia vita in meglio. Anziché subire il ritmo decisamente troppo veloce, gradualmente e con tanta flessibilità, ho imparato a diventare il direttore d’orchestra delle mie giornate e dedicarmi con costanza a tutto ciò che mi fa star bene, fisicamente, mentalmente ed emotivamente, riuscendo ad essere più efficiente, creativa e felice.

Ti auguro quindi di riuscire a darti questa possibilità e di provare la gioia di cominciare la tua giornata con gentilezza e amore per te!

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social o a chiunque pensi possa essere d’aiuto.

A presto,

Serena.

Back To Top